...dove il cielo è sempre terso

qui dove riesco a respirare

qui dove non è mai inverno

e il tempo si ferma ad ascoltare

.:.

qui... gli occhi confusi nella storia

sorretto dalla mia anima dannata

negli oscuri vicoli della memoria

qui dove ti ho persa e ritrovata

.:.

qui dove la notte è una carezza

flebile alito di vento sulla pelle

qui dove mi prende la tristezza

qui sotto questo mare di stelle

.:.

che mi trascina al largo in catene

e mi sospinge oltre l'orizzonte

mi succhia il sangue dalle vene

ma io resto qui... seduto tra le fronde

.:.

resto qui... dove riesco a ricordare

i tuoi passi leggeri sul sentiero

la tua voce che s'innalza e poi scompare

ed io resto qui... qui ad aspettare.

Home
Profilo
Biblioteca
Ultimo letto
Riflessioni
History
@Contatti
Privacy
Abel Wakaam